General Fittings Srl è un’azienda bresciana che dal 1981  produce raccorderia in ottone.

Nel corso degli anni General Fittings si è specializzata non solo nella produzione di raccordi in ottone, filettati e non, ma anche di valvole e collettori per riscaldamento/raffrescamento, incrementando così il proprio potenziale commerciale e affermandosi a livello internazionale come partner affidabile e  di qualità.

Ciò che ha distinto da subito l’azienda, e la caratterizza tutt’ora, è l’importanza data ai valori su cui si fonda:

Qualità: dei prodotti e del proprio staff.

Ricerca & sviluppo: di nuovi materiali, nuove tecnologie, nuove conoscenze.

Professionalità: per essere non solo un fornitore ma un interlocutore sempre attento.

Impegno: per offrire ai clienti un servizio a tutto tondo, oltre ad un prodotto di valore.

Stile italiano: l’attenzione al dettaglio e il valore di una produzione totalmente italiana

Produzione e confezionamento

  1. Reparto Transfer: 27 macchine transfer verticali e un reparto di “Pre Setting”, ovvero un’area adibita alla preparazione di utensili e quant’altro necessario ad ogni ciclo di produzione.
  2. Reparto Plurimandrino: 15 Torni Plurimandrino, 2 macchine transbar, 1 tornio CNC (per produzione pezzi di grosse dimensioni)
  3. Confezionamento: 9 macchine per il confezionamento, di cui 7 macchine dedicate all’insacchettamento e due all’inscatolamento. 
  4. Montaggio: macchine automatiche per l'assemblamento dei prodotti

Ricerca & Sviluppo

Il nostro ufficio Ricerca & Sviluppo è dedicato interamente alla ideazione e progettazione di nuovi prodotti, nonchè all'ottimizzazione di quelli già esistenti.
Tramite l'analisi del mercato e delle esigenze dei clienti, ed in sinergia quindi con l'area "Commerciale", questo dipartimento si applica quotidianamente per individuare nuove soluzioni da tradurre in progetti, servendosi di software all'avanguardia. I progetti di maggiore interesse vengono poi trasformati in prototipi, testati rigorosamente all'interno del nostro laboratorio. Una volta che i test hanno avuto esito positivo, si passa alla industrializzazione del prodotto, che viene poi sottoposto a nuovi controlli da parte di enti internazionali (al fine dell'ottenimento di certificazioni ufficiali) e viene quindi commercializzato.

Magazzino

Tre le aree in cui si suddivide lo spazio dedicato allo stoccaggio:
Un magazzino del «prodotto finito», di circa 3.500 m² , area dove i pezzi sono inscatolati e preparati per la spedizione al cliente.
Un magazzino, di circa 4.650 m², di materiale semilavorato e tubo.
Un magazzino di 600 m² funziona da polmone per elementi destinati alla produzione del reparto transfer .